play
 

KLEIS, 1991

Il marchio Kleis nasce nel 1991 dall’esperienza e dalla tecnologia del centro ricerche e sviluppo di RDS, azienda specializzata nella produzione di maniglie e complementi d’arredo, fondata nel 1945. L’obiettivo di Kleis, in puro spirito Bauhaus, è quello di mettere alla prova designer di chiara fama chiamandoli a progettare oggetti/funzione apparentemente banali come la maniglia.

Coordinatori del progetto sono Enrico Baleri e Claudio Caramel. Philippe Starck, Hannes Wettstein, Flavio Albanese, Riccardo Dalisi, firmano i primi progetti, caratterizzati da innovazione tecnologica nel design e nell’utiizzo di materiali inediti o riscoperti, come il policarbonato, o il vetro, l’acciaio inox e le resine poliuretaniche.

Nel 2004 il marchio Kleis entra a far parte di Frascio Group, leader di mercato nel settore delle maniglie, con filiali in USA e in Germania. In conformità alla storia e ai collaboratori del marchio, il ruolo di Kleis, all’interno della strategia del gruppo Frascio, è quello della produzione d’eccellenza e della sperimentazione formale e tecnologica.

Il compito di art director, a segnalare la continuità del marchio, è affidato a Enrico Baleri/ eb&c. Fulcro del progetto di Kleis è il design, una recerche che parla linguaggi diversi e arricchisce la funzione segnica dell’oggetto, proponendo la maniglia come vettore non invadente di design d’avanguardia.